Crea sito

Dolci

Taralli Scautati

1 kg di farina , 200 g di olio di oliva , 1 panetto di lievito di birra, sale, 200 g di vino

Si impasta la farina con il lievito e il sale sciolti in acqua tiepida , l’olio, il vino e si lavora fino ad ottenere una pasta liscia.Si formano i taralli della grossezza di mezzo dito e si fanno lievitare in luogo tiepido.Si fa bollire dell’acqua leggermente salata in cui si buttano i taralli, pochi per volta,  e si tolgono dopo pochi secondi appena vengono a galla.Si cuociono al forno a calore moderato a

130 ° per circa 1 ora

Turtellate

300 g di farina, 150 g di zucchero, 50 g di strutto, 3 tuorli d’uovo, gherigli di noci, mandorle,pinoli,miele,cannella in polvere.

Impastare bene la farina, lo zucchero lo strutto e i tuorli e stendere una sfoglia, ricavare dei tondini con il bordo di una tazza da tè.Su di essi mettete dei mucchietti di pezzettini di noci e mandorle , pinoli e un po’ di miele.Con il pollice e l’indice, stringere i bordi della pasta;ne verranno fuori dei cestini che cuocerete in forno a 180° Quando li avrete sfornati, spolverate di cannella.

 

Quaresimali

250 g di mandorle , 1 kg di farina, 7 cucchiai di olio d’oliva , 400 g di zucchero, 2 uova, scorza di limone , 2 bustine di vaniglia

Impastare tutti gli ingredienti e formate dei lunghi rotoli di pasta, sistemateli in una teglia unta ed infarinata e cuoceteli in forno preriscaldato per 30 minuti circa.Sfornateli fateli intiepidire e tagliate ogni rotolo in tanti rombi .Infornateli nuovamente per 15 minuti allo scopo di farli diventare croccanti

Mustazueli

Farina, uova, vaniglia, lievito, zucchero, ammoniaca, olio, latte, cacao, chiodi di garofano macinati, cannella, buccia di limone e mandarino grattugiate, succo di limone e mandarino.

Si fa fumare l’olio e vi si mette della buccia di limone e madarino e si lascia raffreddare.Nel frattempo si prende un kg di farina e si dispone a fantona, in mezzo alla quale si pone il succo di limone, quello di mandarino e le rispettive buccie grattugiate, si aggiungono quindi i chiodi di garofano, la cannella il cacao e si mescola il tutto.Si aggiunge l’olio preparato in precedenza e si amalgama.Si mettono due o tre uova nell’ammoniaca sciolta nel latte caldo con la vaniglia, il lievito e lo zucchero.Si impasta e si lavora bene il tutto aggiungendo ancora latte qualora l’impasto dovesse risultare duro.Si stende la sfogliaportatandola allo spessore di un cm e si ricavano delle forme romboidali o altre a piacere e si dispongono nella teglia per la cottura al forno.Una volta cotti si glassano con un fondente al cacao.

Torta pasticciotto

Per la pasta: 500 g di farina, 250 g di zucchero,, 250 g di strutto, 6 tuorli d’uovo per la crema : 8 tuorli, 200 g di zucchero, 250 g di farina, 14 l di latte, perata e zucchero a velo.

Preparare la crema pasticcera. Im pastare velocemente gli ingredienti per la pasta e stendere una sfoglia con metà pasta.Imburrare una teglia e mettere la sfoglia, riempire con la crema fredda e un poco di perata.Coprire con il resto della pasta e spennellare con tuorlo d’uovo.Infornare a 180° per circa un’ora.Spolverare con zucchero a velo.

Si procede in maniera analoga per realizzare i pasticciotti riempendo degli stampini ovali

Pesce di pasta di mandorla

1 kg di mandorle sgusciate, 1 kg di zucchero, marmellata di pere, faldacchiera, 2 bustine di vaniglia

Macinare le mandorle con un po’ di zucchero per evitare che esca l’olio.In una pentola mettere il rimanente zucchero ed un bicchiere di acqua, mescolare ed aggiungere le mandorle macinate.Cuocere a fuoco lento, smpre rimestando, finche la pasta non si staccherà dal fondo della pentola.A fine cottura aggiungere la vaniglia.Prendere la pasta di mandorla poco per volta, lavorarla con le mani come se si dovessero fare delle polpette, schiacciarla dello spessore desiderato ed adagiarla nella forma di gesso del pesce in precedenza spolverata di zucchero.Imbottire con perata e faldacchiera.Coprire con altra pasta di mandorla , spolverare di zucchero e capovolgere.

Glassa di cioccolato

400 g di acqua, 1 kg di zucchero, 200 g di cioccolato fondente.

Mettere in una casseruola lo zucchero con l’acqua e far cuocere fino a quando sulla superficie compariranno delle bollicine.Mettere una goccia tra le dita e toglire dal fuoco quando lo sciroppo si attacca tra le dita.Versare su una superficie di marmo, lavorare con una spatola fino a quando la glassa sarà diventata bianca.Rimettere sul fuoco a bagno maria e sciogliervi dentro il cioccolato.

Viene usata per ricoprire i mustazzoli

Faldacchiera

Per ogni tuorlo di uovo 3 cucchiai di zucchero.In una pentola si mettono i tuorli e lo zucchero , si lavorano a lungo e si cuoce la crema ottenuta a fuoco lentissimo senza farla bollire e girandola continuamente con un cucchiaio di legno per circa mezz’ora.Quando si sarà raffreddata e quindi inqurita, si aggiunge mezzo bicchierino di Strega e si lavora un po’.Viene impiegata per farcire i pesci di pasta di mandorle

Fruttone 

Il fondo come i pasticciotti, si riempiono di pasta di mandorla , perata e facoltatavamente con dei pezzetti di noci , mandorle , uvetta, ciliegie candite, limone o arancia candita, pinoli a seconda dei gusti.Si coprono con glassa al cioccolato.

 

 

Torta al cioccolato e arancio con olio di oliva evo 

410 g di uova intere  , 130 g di miele di fiori d'arancio , 200 g di zucchero semolato, 150 d di polvere di mandorle pugliesi , 200 g di farina 00 debole, 15 g di lievito chimico , 160 g  di acqua, 200 g di olio EVO delicato , 225 g cioccolato extra fondente , scorza d'arancia grattugiato q.b 

per la farcitura : marmellata di agrumi q.b 

per la copertura : cioccolato fondente  q.b 

per la decorazione : scorza d'arancia candita 

Montare le uova con lo zucchero e il miele e la scorza di arancia grattugiato . Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente Realizzare una ganache miscelandolo  l’acqua  l’olio e il cioccolato fuso ed aggiungerlo alle uova montate 

Setacciare insieme la polvere di mandorle  la farina e il lievito   e aggiungerle al composto preparato precedentemente.  Versare 1500 g di  impasto  in teglie rivestite di carta forno , della misura di 40 per  60 cm.  Infornare a 190°C ( forno ventilato)  per il tempo necessario.

Farcire con marmellata ,  coprire con il cioccolato sciolto e decorare con la scorza di arancia candita 

NB : Se volete accentuare il profumo di arancia, potete aggiungere una fialetta di fiori di arancio