Crea sito

La costa Adriatica

TORRE DELL’ORSO
Il piccolo centro di Melendugno è a 9 chilometri, ma sembrano molti di più quando si approda su questa striscia di Salento, certificata Bandiera Blu per la limpidezza delle sue acque. La spiaggia di Torre dell’Orso si spiega come una mezzaluna tra due scogliere. E mentre al largo si scrutano i due celebri faraglioni bianchi, nelle grotte si possono ammirare graffiti in latino e greco, testimonianza delle fede degli antichi naviganti.Negli ultimi anni sono ritornate le tartature  a deporre le uova 

Grotta della Poesia  a Roca Vecchia . E' uno dei luoghi più emozionanti del Salento adriatico. Mare e grotte, storia e misteri sintetizzano questo tratto costiero abitato dai messapi dal IV secolo a.C..

Il luogo più famoso e che merita di per sé una visita è la grotta della Poesia. In una recente classifica, è stata inserita tra le più belle 10 piscine naturali al mondo. La grotta della Poesia è innanzitutto una grotta, alla quale però è crollato il tetto, questa è collegata al mare tramite un canale percorribile anche a nuoto. La grotta ha una notevole importanza archeologica, al suo interno, infatti, sono state trovate alcune iscrizioni messapiche. Si è giunti alla conclusione che ciò che per noi è una fantastica piscina con acqua di mare, un tempo era un luogo di culto dedicato al Dio Taotor.

Nelle vicinanze si trova la Torre di Roca Vecchia, una costruzione cinquecentesca a forma quadrata che con le altre torri costiere faceva parte dell’imponente sistema di difesa contro le incursioni saracene. Poco distante dalla torre ci sono i resti del castello trecentesco, dopo che i turchi attaccarono Otranto il castello rimase disabitato e fu poi utilizzato come covo dai pirati, fu abbattuto da Carlo V nel 1544.